Archivi tag: bellezza

Franco Rosi

ARTI VISIVE: NASCE IL PREMIO CITTÀ DI TREVISO

Grande novità nel panorama culturale di Treviso: grazie all’iniziativa del Presidente del Consiglio Comunale Franco Rosi nasce il primo Concorso “Città di Treviso”, dedicato alle arti visive e riservato ai residenti nel territorio provinciale.

Il concorso è gratuito ed aperto ad artisti non professionisti di tutte le età, che sono chiamati ad esprimersi sul tema “BELLEZZA A TREVISO”. Per partecipare, occorre inviare una mail di presentazione entro il 17 marzo 2018 all’indirizzo [email protected] indicando anagrafica, residenza e settore di arte visiva prescelta. Il regolamento del Premio Città di Treviso è consultabile a questo link.

Tre le discipline oggetto della “sfida”: PITTURA, SCULTURA E GRAFICA.

I vincitori del Concorso verranno premiati da una giuria ad hoc e dal nostro Franco Rosi proprio a Palazzo dei Trecento, che sarà anche la cornice dell’esposizione dei lavori più meritevoli, durante il mese di aprile. È questa l’ultima di una serie di iniziative che la Presidenza del Consiglio ha intrapreso durante la legislatura in corso per promuovere la Sala del Consiglio presso cittadini e visitatori: oltre al Concorso Città di Treviso, sono state proposte le aperture al pubblico di Palazzo dei Trecento il sabato mattina, concerti gratuiti di eccellente livello, mostre e conferenze di primaria importanza per il tessuto sociale cittadino.

“Il Concorso Città di Treviso è la risposta della Città ad un movimento artistico “amatoriale” che a Treviso e provincia trova incessante fermento – dichiara Rosi – c’è in questo territorio una ricchezza di talenti “privati” che ha davvero dell’incredibile. La presidenza del consiglio intende dare a questi straordinari pittori, illustratori e scultori la giusta cornice per valorizzare le loro opere, per fornire loro la visibilità che meritano. Ribadisco che Palazzo dei Trecento è un luogo di bellezza che deve accogliere e trasmettere bellezza: per questo motivo le opere vincitrici saranno esposte in sala consiliare per le due settimane successive alla premiazione. È mio auspicio che il concorso che nasce quest’anno abbia lunga vita e diventi un appuntamento atteso per Treviso e i trevigiani”.