SPRAR DI LA ESSE: COMUNI IN RETE PER L’ACCOGLIENZA

La Esse cerca urgentemente alloggio per 25 rifugiati, nell’ambito del Sistema SPRAR

sprar

Treviso Civica, la coalizione Treviso Bene Comune e i Comuni di Treviso, Casier, Casale sul Silie, Monastier, Carbonera, Preganziol, Mogliano Veneto, Ponzano, Silea e Maserada stanno aiutando la cooperativa La Esse a trovare alloggio a 25 persone entro il 30 giugno.

È molto urgente: servono appartamenti o case sfitte dislocati in questi comuni, gli ospiti sono i richiedenti asilo e i rifugiati, il progetto prevede un percorso di inclusione lavorativa e sociale.

Gli affitti verranno regolarmente pagati dalla Cooperativa La Esse. Ecco il suo comunicato stampa:

Il comune di Treviso, in rete con altri nove comuni della provincia (Casier, Casale sul Sile, Monastier, Carbonera, Preganziol, Mogliano Veneto, Ponzano Veneto, Silea e Maserada sul Piave) ha ottenuto il finanziamento per l’attivazione dello SPRAR (Sistema di protezione richiedenti asilo e rifugiati, rete di enti locali per l’accoglienza su finanziamento del Ministero dell’Interno) per il biennio 2016/17, affidandone la gestione alla cooperativa La Esse.
Il progetto presentato prevede l’attivazione di percorsi di accoglienza e di inclusione per 50 persone (39 uomini e 11 donne) in appartamenti dislocati su questi comuni. In questo momento siamo in piena fase di ricerca delle strutture abitative. Le soluzioni individuate non garantiscono la copertura di tutti i posti ed entro il 30 giugno dobbiamo presentare al ministero le schede tecniche degli alloggi; stiamo cercando appartamenti per 25 persone, ad uso esclusivo dei rifugiati (non in coabitazione con i proprietari).
Il progetto deve iniziare entro il 15 luglio e vi chiediamo di diffondere alla vostra rete di contatti la proposta/richiesta di mettere a disposizione soluzioni abitative (indicativamente tra i 4 e i 6 posti letto), che possano essere utilizzate a questo fine. I contratti di affitto e le garanzie economiche sono a carico della cooperativa, per i quali si è in grado di offrire dei canoni di affitto a prezzi di mercato (ad es. per un appartamento capace di ospitare 5 persone possiamo offrire un affitto di circa 600€).
Per eventuali chiarimenti o confronti potete contattare Simone Schiavinato ([email protected] 329.0277740) oppure Francesca Dettori ([email protected], 349.3000244).

Ne approfittiamo per ricordare anche un’altra iniziativa di sensibilizzazione sul tema: stasera, 23 giugno 2016, alla Chiesa di San Martino Urbano in Corso del Popolo, è prevista alle ore 20:00 la veglia di preghiera Morire di Speranza, in memoria di quanti hanno perso la vita nei “viaggi della speranza” verso l’Europa. È un’iniziativa della Comunità di Sant’Egidio, in collaborazione con l’ufficio Migrantes della Diocesi di Treviso, la Caritas Tarvisina, la Caritas di Vittorio Veneto, la Acli di Treviso, il Movimento Focolarini TV, ODS Parrocchie di Treviso e La Cooperativa La Esse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *