IL VERDE A TREVISO – Piantumazioni

Verde in Comune – Prima puntata

Treviso Civica per l’Ambiente: le nuove piantumazioni

Piantumazione a Treviso

Il verde, l’ecosostenibilità e la cura della casa comune sono tematiche che abbiamo sempre avuto a cuore, fin dalle 20 azioni concrete del nostro programma elettorale. In questi tre anni di amministrazione Manildo, ci siamo impegnati quotidianamente in tal senso. Con grande serietà e concretezza.

Consideriamo IL VERDE A TREVISO come un bene comune reale e condiviso, prerogativa e patrimonio di tutti i trevigiani, un massimo comune denominatore che accomuna cittadini e territorio comunale.

Per questo, la nostra prima azione è stata quella di inserire la tutela del verde pubblico nell’agenda dei lavori dell’Amministrazione, in maniera fondata e programmatica: così, nel Consiglio Comunale del 23 luglio 2015, è stato approvato all’unanimità l’Ordine del Giorno dei nostri Consiglieri Sossio Vitale Franco Rosi. Il titolo era molto eloquente: “Principi per il Verde nella Città di Treviso”, un documento in 10 punti da cui partire per una seria ed efficiente politica ambientale, che è servito a sdoganare e programmare il tema.

Oggi vi parliamo del primo traguardo che abbiamo raggiunto: nel DUP 2016 (il Documento Unico di Programmazione, ossia lo strumento che permette la guida strategica ed operativa della macchina comunale) sono stati stanziati 100.000 € per nuove piantumazioni lungo le strade e sulle Mura. È stato così possibile sostituire le piante malate, morte o dimenticate, in gran parte i vecchi ippocastani. L’azione è stata compiuta anche grazie a un meticoloso lavoro di mappatura operato da Treviso Civica (e da Dario Brollo in particolare), per capire quali zone cittadine risultassero carenti di verde o necessitassero di manutenzione.

Nelle prossime puntate vi parleremo di regolamento del verde, di giardini e orti nelle scuole, addirittura di un bosco in città. Continuate a seguirci, perché noi non ci fermiamo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *