Archivi categoria: Comunicati stampa

TORNO SUBITO Prato della Fiera

TORNA IL PRATO IN FIERA

TORNO SUBITO!

Sì, carissimi, proprio mentre le grandi giostre delle Fiere di San Luca sormontano Prato della Fiera, siamo felici di annunciare che torna Il Prato in Fiera.

Treviso Civica ha avviato da molto tempo il progetto di riqualificazione di questo spazio pubblico prezioso e degradato, arrivando a coinvolgere nella grande festa del 27 maggio oltre 40 associazioni, decine di volontari e più di 1000 persone.

La nostra iniziativa ha portato anche, come ricorderete, alla collaborazione tra Comune e Fondazione Benetton Studi e Ricerche per la valorizzazione e riqualificazione paesaggistica del Prato della Fiera.

PERCHÉ TORNA IL PRATO IN FIERA

Prato in Fiera installazioneInnanzi tutto perché durante le Fiere di San Luca abbiamo simbolicamente presidiato un piccolo triangolino di verde, e non vogliamo che i suoi sforzi per mantenersi in salute siano vani! L’avete notato? È quell’angolo di aiuola di fronte al vascello pirata, protetto da bambù, nastri e fili colorati, una riserva indiana nel centro della baraonda fieristica per ricordare a chi passa cos’è Il Prato in Fiera. Andate a vederla, con la fiducia che l’erba seminata, insieme a quella spontanea che ha approfittato di terra e innaffiature per crescere rigogliosa, resiste sotto gli autoscontri.

E poi perché il percorso del gruppo Il Prato in Fiera prosegue. Il prossimo appuntamento è un incontro su uno spazio pubblico con una storia straordinaria:

MERCOLEDI’ 18 OTTOBRE ore 18:00
Fondazione Benetton Studi Ricerche, via Cornarotta 17

PROGETTARE UN PAESAGGIO LOW COST
L’esperienza di Parco Uditore a Palermo

Nell’incontro sarà presentata l’esperienza di un gruppo di cittadini che sono riusciti a recuperare e gestire un’importante area verde degradata; ma verrà presentato anche il GEMELLAGGIO TRA PARCO UDITORE E PRATO DELLA FIERA.

Non resta che darci appuntamento allora a mercoledì prossimo, per ascoltare, imparare e continuare a lavorare per Prato della Fiera.

CENA SUL PRATO: TORNA L’INIZIATIVA DELLA PULPERIA

Venerdì 14 luglio alle 20.00

La Pulperia organizza la seconda CENA SUL PRATO

Cena prato Fiera

La suggestiva Cena sul Prato dello scorso anno

Cari Amici di Prato della Fiera,

il percorso di riqualificazione del Prato in Fiera non si è concluso lo scorso 27 maggio con quell’indimenticabile festa collettiva che è stata IL PRATO IN FIERA. Tra feste, semine e momenti conviviali, questo luogo speciale sta tornando a vivere come Prato, e non più come sterile parcheggio! Ve ne siamo grati.

La prossima tappa del nostro percorso sarà la CENA SUL PRATO, organizzata come l’anno scorso dall’associazione La Pulperia.
Proseguendo quanto era avvenuto con il pranzo uova e asparagi in Restera, anche questa cena sarà una bella occasione per compiere un altro piccolo passo in avanti verso il cambiamento di mentalità e attenzione nei confronti del Prato.

Ma attenzione! L’invito alla CENA SUL PRATO è doppio: per tutti ci sarà di che godere in una una magnifica serata estiva, ma per chi vorrà c’è la possibilità di aiutare l’Associazione LA PULPERIA ad allestire e “spignattare”.
Chi volesse partecipare, in qualsiasi forma, è quindi invitato a contattare l’Associazione La Pulperia e a prenotare il proprio posto a tavola o dietro i fornelli, e a raggiungere il Prato venerdì 14 in bici o a piedi!

E’ previsto un CONTRIBUTO di partecipazione di 15 EURO A PERSONA (BIMBI 10) TUTTO INCLUSO.

Mail di prenotazione: [email protected]

TREVISO CITTÀ ACCESSIBILE: CI SIAMO!

INAUGURATI 4 PERCORSI SENZA BARRIERE ARCHITETTONICHE:

3,5 CHILOMETRI ACCESSIBILI A TUTTI IN CENTRO STORICO!

Treviso-citta-accessibile

Vi abbiamo raccontato come ebbe inizio il GAAC, il gruppo delle associazioni di disabili per le città agibili, e su quale obiettivo si fosse da subito focalizzato: rendere Treviso la Città dell’Accessibilità.

Grazie al contributo di un gruppo di volontari, tra cui il nostro Sergio, il Gaac si è caricato sulle spalle l’onere di verificare e testare, centimetro per centimetro, il Centro Storico di Treviso: ha censito ogni singolo dislivello e ostacolo, per rimuovere tutte le barriere architettoniche della città. Fondamentale l’aiuto di Luigino e del progettista e direttore dei lavori Stefano Maurizio, dei veri esperti del settore che si spostano da decenni su carrozzina, .

Lo scorso 19 aprile, al museo Bailo, è stata festeggiata la realizzazione dei primi 3,5 chilometri di quattro percorsi urbani senza alcuna barriera architettonica e con segnalazioni speciali per i non vedenti.

In totale sono stati rimossi più di 100 ostacoli, grazie anche al contributo economico di Regione e Comune: ora Treviso è un modello per le altre città, dove tutti possono circolare e raggiungere i luoghi simbolo del Centro Storico, senza alcun problema.

Treviso città accessibile è stata inaugurata dai Ladri di Carrozzelle, una rock band formata da portatori di disabilità che è stata ospite d’onore anche nell’ultimo Festival di Sanremo, e che successivamente ha suonato dal vivo anche al Teatro Eden.

 I 4 percorsi completatati sono:

  1. dalla stazione ferroviaria a piazza dei Signori e Calmaggiore;
  2. dalla stazione al museo Bailo, passando per piazza Vittoria con le Poste, San Nicolò e borgo Cavour;
  3. da piazza Indipendenza a Santa Caterina;
  4. da riviera Santa Margherita a via Toniolo, passando per la zona universitaria.

L’assessore Michielan ha annunciato che in cantiere ci sono già altri 8,6 chilometri, che toccano 63 punti di attrazione o strategici del centro città.